Wi-Fi Pubblico: la regolamentazione

Home Wi-Fi Pubblico: la regolamentazione

Come funzionava il wi-fi pubblico fino al 2010

Dal 2005, anno di entrata di vigore del Decreto Pisanu e fino a tutto il 2010, quando il Decreto cosiddetto Milleproroghe è entrato in vigore, per fornire un accesso ad Internet in modo autonomo occorreva chiedere una licenza alla Questura, nessuno escluso.

Occorreva identificare tramite un documento di identità gli utenti del servizio e conservare per un determinato periodo di tempo tutti i movimenti effettuati su Internet dagli utenti.

Come funziona dal 2011

Dal primo gennaio 2011 è entrato in vigore un nuovo decreto legge per il quale non c’è più l’obbligo di chiedere la licenza alla Questura per i bar, i ristoranti e in genere per tutti gli esercizi che non fanno dell’accesso ad Internet la loro attività principale.

L’obbligo di richiedere la licenza rimane comunque, per tutto il 2011, per gli Internet point.

Inoltre non c’è più l’obbligo di identificazione degli utenti con carta di identità né l’obbligo di tracciare tutti i movimenti effettuati su Internet degli utenti.

Cosa significa

L’accesso ad Internet, a dispetto degli obblighi abrogati, non è comunque libero.

Infatti, chi desidera fornire il servizio ai clienti di un locale pubblico, deve dotarsi di una connettività che, contrattualmente, ne permetta l’utilizzo anche da parte dei clienti dell’esercizio, e deve comunque diventare operatore di telecomunicazioni riconosciuto presso il Ministero dello Sviluppo Economico (Dipartimento per le Comunicazioni).

Quest’ultimo passaggio è previsto dal Codice delle comunicazioni elettroniche.

Oltre questo, permangono comunque le responsabilità in capo al titolare dell’impresa qualora venissero riscontrate attività illecite provenienti dalla sua rete.

Egli infatti dovrà dimostrare di non esserne l’autore e di aver agito con diligenza nella predisposizione di tutte le misure adeguate a tracciare il trasgressore.

ALISEO di TopneT

Nessuna licenza e nessun onere amministrativo a carico dell’attività commerciale.

Il sistema ALISEO rispetta tutte le norme attualmente vigenti e consente di essere sollevati da tutte le responsabilità circa l’utilizzo della rete da parte degli utenti.

Il sistema di autenticazione ALISEO è semplice, immediato e sicuro: in caso di necessità è possibile rintracciare l’utente in modo univoco.

Sarà cura di TopneT, gestore del servizio, adeguare il sistema ALISEO alle modifiche che la legge potrà apportare in futuro nella materia.

Si riportano qui per comodità gli articoli rilevanti del Codice delle comunicazioni elettroniche.

Installazioni recenti

Scopri chi ha già scelto il nostro servizio Wi-fi!

Hotel Canguro

Nuovo punto wi-fi installato presso l’ Hotel Canguro in v ...

Stadio del Duca

Servizio Wi-fi gratuito installato presso l’intera zona del ...

Passione Carnale

Servizio Wi-Fi di Aliseo attivo anche presso il ristorante “ ...

Piazza del Popolo

Ascoli Piceno, Piazza del popolo. Una tra le piazze più belle di ...

Piazza Roma

Zona Wi-Fi gratuita installata su tutta la superficie di Piazza ...

Chiostro di San Francesco

Navigare tra gli splendidi loggiati del Chiostro di San Francesco ...

Piazza Arringo

Free Wi-Fi zone anche a Piazza Arringo, Ascoli Piceno. Anche in q ...

San Benedetto del Tronto

L’accesso rapido e gratuito ad internet tra splendide palme ...

Ristorante Molera

Installato anche presso il ristorante Molera, in via gemelli, 16 ...

Topas Y Tapas

Installato nuovo punto wi-fi gratuito presso il ristorante pub p ...

Top